Inmediolanum: Conto deposito Banca Mediolanum
6 novembre 2011
Tim senza scatto: tariffa cellulare Tim
7 novembre 2011

Come scegliere il conto deposito

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Come scegliere il conto deposito

La corsa a investire in un conto deposito vincolato è già partita.
Ma come scegliere il prodotto giusto?

Gli elementi da valutare sono la solidità della banca (ad esempio con Cds);

la possibilità e il costo dello svincolo;

la periodicità del vincolo (3-24 mesi) e quella di pagamento degli interessi;

l’importo minimo e massimo conferibile;

l’obbligo di avere un conto di appoggio sulla stessa banca; e l’imposta al 27% (fino al 31 dicembre 2011) o al 20% (dal 2012).

Intanto, le banche si danno battaglia per accaparrarsi clienti: Banca Ifis da venerdì 4 novembre riconosce interessi maggiorati sulle nuove somme depositate con l’opzione Interessi Anticipati su Rendimax. Incrementi fino al 30% su tutte le scadenze, da uno a 24 mesi.

L’offerta nel mercato italiano, in ogni caso, è amplissima e va da Deposito Sicuro di Banca Marche a ContoSuIbl Vincolato di Banca Ibl, a Deposito Vincolato di Chebanca, a CashPark di Fineco, fino a Conto Arancio + di Ing Direct. Iw Bank offre due conti di deposito (IwPower Special 6+6 e IwPower Investimento) e Sella.it ben tre (Deposito Di+, Deposito Web- Sella e Mix Conto Obbligazionario).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *