Difendiamoci dalle pratiche scorrette: cambiare fornitore energia
17 novembre 2012
Spacchettare investimento e diversificare le scadenze: conti deposito
7 dicembre 2012

Gennaio 2013, aumento imposta di bollo: Conti deposito

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Gennaio 2013, aumento imposta di bollo: Conti deposito

Dal primo gennaio 2013 l’imposta di bollo sui conti di deposito sale dall’attuale 0,1% allo 0,15%.
Resta il limite minimo di 34,20 euro annui mentre il tetto massimo di 1.200 euro verrà abolito.

A conti fatti quindi fino a 34.200 euro investiti, si continuerà a pagare sempre 34,20 euro.

Diverse banche, come testimoniano le nostre tabelle, continuano a esentare i loro clienti dal pagamento della “patrimonialina”, come viene chiamata l’imposta di bollo.

Non pochi istituti, tra i quali ad esempio Mediolanum e Che Banca!, hanno già quest’anno comunicato ai loro clienti la modifica unilaterale del contratto ovvero il fatto che devono “pagare” il bollo.

In questo caso il risparmiatore ha tempo 60 giorni per recedere dal contratto “senza spese” e alle “condizioni originarie” del contratto e quindi senza che gli venga addebitata la “patrimonialina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *