Confronto lampadine a led: risparmio energetico
7 dicembre 2011
Tariffa cellulare: risparmiare con la tariffa migliore
10 dicembre 2011

Limite di convenienza: tariffe cellulari

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Limite di convenienza: tariffe cellulari

Partiamo da un esempio concreto: Tim 12 è la tariffa Tim più vantaggiosa delle tre proposte dallo stesso operatore, ma solo a patto che si parli per più di 4 minuti per singola conversazione.

Sotto questa soglia risulta più conveniente la tariffa Tim senza scatto.

Tim al secondo invece è la più economica solo se non si superrano i 20 secondi di conversazione a telefonata.

Oltre questo “limite”, per ogni secondo che passa questa tariffa perde il confronto con le due “sorelle”.

Lo stesso discorso è replicabile per Vodafone 10 che risulta la più conveniente delle tariffe dell’operatore solo dopo i 3 minuti di conversazione.

Sotto questa soglia invece è più vantaggiosa la tariffa Vodafone Senza scatto.

Tra gli utenti Wind, chi parla in media meno di 3 minuti a telefonata troverà conveniente la Wind Super senza scatto.

Se la soglia si abbassa a 2 minuti e mezzo diventa più conveniente la tariffa promozionale Wind 9 Limited edition.

Unica eccezione in questo panorama è l’offerta di Tre: al di là dei minuti di conversazione la 3Power10 infatti è più conveniente della “sorella” 3Autoricarica.

Quest’ultima però ha dalla sua la ricarica di 6 centesimi per ogni minuto di chiamata ricevuta ed è quindi consigliata soprattutto per chi riceve molte chiamate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *