Limite di convenienza: tariffe cellulari
9 dicembre 2011
Portabilità: cambiare operatore e tariffa al cellulare
11 dicembre 2011

Tariffa cellulare: risparmiare con la tariffa migliore

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Tariffa cellulare: risparmiare con la tariffa migliore

Risparmiare fino a 30 euro al mese sul telefonino? È possibile.

Basta conoscere con precisionele proprie abitudini scegliendo di conseguenza la tariffa più adatta alle proprie necessità.

Può sembrare banale, ma quanti utenti conoscono da vicino la propria spesa mensile per chiamate e sms? E la durata media di una chiamata? Pochi sicuramente.

Eppure quest’aspetto gioca un ruolo fondamentale che pesa in modo consistente sul portafoglio.

Come scegliere quindi la tariffa migliore?

La maggioranza dei gestori di telefonia mobile (Tim, Vodafone, Wind e Tre, ma anche gli operatori mobili virtuali) offre profili con scatto alla risposta e senza scatto alla risposta. La prima è consigliata per chi parla al telefono per molto tempo, non meno di 3-4 minuti; la seconda invece è l’ideale per chi fa chiamate brevi, non più di 3-4 minuti.

Alcuni operatori inoltre prevedono profili senza scatto alla risposta e con tariffazione sugli effettivi secondi di conversazione (e non a scatti anticipati di 30 secondi con i quali anche parlando 10 secondi si spende come se fossero 30).

Questi ultimi sono i migliori per quegli utenti che hanno l’abitudine di fare molte chiamate al giorno, ma di pochi secondi ciascuna.

Prendendo in considerazione queste tre tipologie di tariffe ognuno deve individuare quella che più si avvicina alle proprie abitudini.

Il più delle volte ci si accorgerà che non serve necessariamente cambiare operatore, ma basta rimodulare semplicemente il profilo tariffario del proprio gestore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *