Offerta smartphone ricevuta via sms: truffa?
Offerta smartphone ricevuta via sms: truffa?
1 maggio 2015
Gas e luce, il mercato libero cresce ma bollette più care
Gas e luce, il mercato libero cresce ma bollette più care
26 giugno 2015

Banda larga, connettersi a una velocità di 100 Mbps con Enel

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Banda larga, connettersi a una velocità di 100 Mbps con Enel

Connettersi a una velocità di 100 Mbps (megabit per secondo): è ciò che offre la banda ultra larga, una chimera in Italia dove, da casa, si naviga sul web a una velocità media di 10,95 megabit per secondo in download (in Germania sono 30,54).

In marzo il governo aveva fissato l’obiettivo del piano (in realtà basato su «un mix virtuoso di investimenti pubblici e privati »): permettere all’85% della popolazione di navigare a 100 Mbps entro il 2020.

Secondo Repubblica, l’esecutivo intende affidare questo piano all’Enel, il colosso energetico controllato dal Tesoro, per far correre la fibra ottica con i cavi elettrici. Diventerebbe così secondario il ruolo di Telecom, il cui titolo, ieri in Borsa, ha perso l’1,79%. In ballo ci sono i 6,5 miliardi di investimenti stanziati dal governo nell’arco di cinque anni.

Matteo Renzi twitta: «La banda ultra larga è obiettivo strategico. Non tocca al governo fare piani industriali».

L’Enel aveva scritto all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni offrendo il proprio contributo per lo sviluppo del web velocissimo (il cui cavo, passando attraverso i tralicci, può arrivare nei piccoli centri).

Naufragata la trattativa fra Telecom e Metroweb per creare una società comune, il governo potrebbe aver puntato sull’Enel.

«Ci saranno incentivi per gli operatori che vorranno investire nelle aree dove nessuno si fa avanti — chiarisce il sottosegretario alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli —.

Non è il governo che sceglie la sposa». C’è chi fa notare che nelle grandi città l’Enel non arriva nelle case con la propria rete (ci sono le municipalizzate) e che Telecom e la stessa Enel avevano firmato un accordo proprio per collaborare su questo fronte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *