5G: la tecnologia mobile che cambierà la nostra vita

Rinnovare offerte in automatico: risparmiare 48 euro l’anno
19 marzo 2015
Offerta smartphone ricevuta via sms: truffa?
Offerta smartphone ricevuta via sms: truffa?
1 maggio 2015

5G: la tecnologia mobile che cambierà la nostra vita

5G: la tecnologia mobile che cambierà la nostra vita
Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

5G: la tecnologia mobile che cambierà la nostra vita5G: la tecnologia mobile che cambierà la nostra vita

Abbiamo dovuto prendere un aereo per Barcellona, al Mobile World congress, per trovare un primo assaggio di futuro: il 5G.

Cioè le reti mobile di quinta generazione, che vedremo poco dopo il 2020 nelle nostre città.

Alla nota fiera tecnologica di Barcellona abbiamo assistito infatti ai primi test di 5G, con qualche prototipo di antenna e alcune dimostrazioni sperimentali da parte dei principali vendor di rete, come Huawei ed Ericsson.

Il 5G promette di fare impallidire le attuali reti mobile, promettendo oltre 3 Gbps al secondo e fino a 10 Gbps (per cella: da suddividere tra gli utenti connessi).

Per intenderci, adesso le migliori reti mobili 4G portano massimo 225 Mbps, con la tecnologia Lte Advanced, disponibile in circa 150 città (mentre l’80 per cento delta popolazione ha almeno il normale 4G Lte, a 70-100 Mbps).

E non si tratta solo di grande velocità: il 5G sarà la prima tecnologia mobile con una latenza pari (o persino migliore) a quella della fibra ottica nelle case, ossia 1 0 2 millisecondi.

Significa abbattere ogni barriera tecnica alle comunicazioni tra persone e tra oggetti.

Qualche esempio? Un recente rapporto tecnico di Huawei ne fa alcuni interessanti. Serve almeno 1 Gbps per supportare un’esperienza video immersiva, a ultra alta definizione e/o con realtà virtuale.

Con tanti Gigabit possiamo avere tutte le applicazioni “cloud” che vogliamo, anche quelle molto complesse.

Pensiamo alla possibilità di ricevere in streaming videogame molto sofisticati, sul nostro dispositivo, in mobilità.

Grazie all’alta velocità Internet il gioco sarà elaborato in cloud e quindi potremo usado anche su dispositivi meno patenti di un computer super carrozzato. Una latenza così bassa consente comunicazioni in tempo reale tra veicoli ad alta velocità oppure la possibilità di guidare automobili a distanza tramite intelligenza artificiale nella loud (senza un autista umano).

Le nuove reti saranno inoltre molto più affidabili (al 99,999 per cento: come quelle fisse) e quindi potranno supportare applicazioni critiche, per esempio per la gestione di una smart city ricca di sensori.

Un bonus del 5G è che riesce a ridurre il consumo energetico per bit di dati: le nostre batterie dureranno di più.

Queste reti poggiano buona parte delle proprie promesse sulla capacità di utilizzare qualsiasi blocco di frequenze, senza problemi e senza che l’esperienza utente venga ostacolata in alcun modo.

Le precedenti generazioni mobile sono invece caratterizzate da blocchi di frequenze fissi. Il 5G richiede inoltre una completa trasformazione delle antenne e del funzionamento delle reti, che saranno ancora più intelligenti per riuscire a gestire cosi tanta “potenza”.

Un esempio che ha mostrato Huawei a Barcellona è un’antenna in grado di seguire gli utenti che a passano copra (a piedi o in bici), dando loro capacità di rete ad hoc, grazie a un segnale sparato con molta precisione.

Laddove ora le reti connettono gli utenti con un segnale che li copre “a ombrello”.

Insomma, il 5G cambierà moltissimo le reti e i servizi mobili, forse più di quanto sia stato fatto finora col passaggio dal 3G all’attuale 4G.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *