Carta di pagamento tradizionale o ricaricabile: quale scegliere?
7 settembre 2012
Conti di deposito: rendimenti a confronto
15 settembre 2012

Controllo traffico residuo: internet key

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Controllo traffico residuo: internet key

L’operatore ha messo bene in chiaro le cose dopo essere stato multato dall’Antitrust a dicembre 2008. 
Duecentomila euro da pagare, fra l’altro, per la “scarsa affidabilità dei sistemi di rilevazione dei consumi di traffico dati in byte”.

Anche Wind permette, nell’area clienti del proprio sito, di tenere sotto controllo il credito rimanente; oppure si può utilizzare il software gratuito Wind Easy Connect per essere avvisati in automatico quando si stà per oltrepassare il limite.

Tim mette invece a disposizione dei numeri gratuiti (4916 o 4915, a seconda delle promozioni), a cui inviare degli SMS o da chiamare per avere informazioni sullo stato dell’offerta e sul traffico residuo.

I software messi a disposizione dalle compagnie, come abbiamo appena ricordato, non sono però sempre affidabili e, in ogni caso, non “fanno testo” in caso di contestazioni.

Se volete avere una controprova del traffico che effettivamente generate, potete affidarvi a un ottimo programma freeware come Net Meter (www.metalmachine.de/readerrorl.

Net Meter consente di impostare delle soglie giornaliere, settimanali e mensili di traffico e di venire avvisati prima di superarlo. Grazie a un visualizzatore grafico potete avere subito la percezione dei dati che stanno passando in download e upload.

Esiste anche un programma equivalente per Mac: si chiama Surplus Meter ed e scaricabile all’Url: www.macupdate.com/info.php/id/20884.

Tariffe internet mobile: tutte le offerte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *