Modo legale per liberarsi del Canone TV

fca
Agcom all’Antitrust: No alle ricaricabili pagate ogni 28 giorni
31 luglio 2015
Bollette, domani scattano aumenti su luce del 3,4% e gas 2,4%
30 settembre 2015

Modo legale per liberarsi del Canone TV

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Modo legale per liberarsi del Canone TVModo legale per liberarsi del Canone TV

Al ritorno delle vacanze – o giù di li – ad aspettarci a casa troveremo una straordinaria offerta “televisiva” di nuova generazione che ha già conquistato il mondo intero sotto il nome di Netflix – la TV on demand che sbarcherà in Italia a metà ottobre – e che andrà ad arricchire la già gustosa dieta mediatica di chi preferisce guardare la TV con un iPad tra le mani o un PC sulle gambe.

Con Netflix che andrà ad aggiungersi a SkyGo, Infinity e RAI.TV, la tentazione di fare a meno del vecchio televisore potrebbe impossessarsi di molti e, quindi, in tanti potrebbero essere interessati a sapere che senza un televisore dentro casa il famoso canone RAI non va pagato perché il presupposto per il suo pagamento è rappresentato dal possesso di uno o più apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni. Sul Canone TV, però, c’è tanta disinformazione e occorre fare chiarezza. In molti commettono l’errore di non pagarlo affermando di non guardare i canali Rai e incorrendo così in sanzioni.

A creare confusione è il fatto che un tempo si chiamava Canone Rai ed era un balzello che andava versato nelle casse dell’emittente di Stato. In realtà, come confermato dalla Sentenza della Corte Costituzionale n. 284 del 26/06/02 e dalla Sentenza della Corte di Cassazione del 03/08/93 n. 8549, non va considerato come un abbonamento per la visione dei programmi Rai (al pari di Sky o Mediaset Premium), ma è un’imposta che deve pagare chiunque detenga uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive. In altre parole è una tassa di possesso, così come lo è il bollo auto. Pertanto, se usassimo il televisore solo come monitor per il PC, senza mai sintonizzarci su un canale, dovremmo pagare ugualmente il canone poiché il televisore è di fatto uno strumento predisposto per la ricezione delle frequenze radio-televisive.

Ma che cosa si intende per “apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle radioaudizioni”? Generalizzando, sono tutti quegli apparecchi dotati di un sintonizzatore per la ricezione del segnale (terrestre o satellitare) di radiodiffusione dall’antenna radiotelevisiva. Quindi, smartphone, tablet e PC utilizzati per guardare la TV in streaming da Internet non sono considerati “apparecchi radiotelevisivi”, ma se sono dotati di sintonizzatore TV (un tuner interno o esterno) allora lo diventano! L’aspetto positivo, però, è che si paga un solo Canone TV per nucleo familiare. Anche se si possiedono più case e più televisori, il canone è sempre uno e copre tutti gli apparecchi detenuti dagli altri membri del nucleo familiare (risultante dallo stato di famiglia).

Al momento in cui scriviamo, si dibatte ancora sulla proposta di riformare il Canone TV. L’intenzione è di farlo pagare a tutti gli italiani, indipendentemente dal fatto che possiedano o meno un apparecchio atto o adattabile alla ricezione dei canali radiotelevisivi. La riscossione, che segue la logica “paghiamo meno, ma paghiamo tutti”, dovrebbe avvenire direttamente sulla bolletta elettrica, in misura variabile al reddito delle famiglie (dai 30 agli 80 euro, anziché 113,50 euro), ma non è ancora certo quando e se la nuova modalità sarà mai attivata.

Modo legale per liberarsi del Canone TV
Esiste comunque un modo legale per liberarsi del Canone TV e a suggerircelo è l’avvocato Guido Scorza, uno dei massimi esperti in Diritto delle nuove tecnologie. Smettere di pagare, legittimamente, il Canone Rai è, sfortunatamente, assai più complicato di quanto non sia iniziare a pagarlo.
Se, però, la TV è diventata solo un ingombrante soprammobile e siamo pronti a farne definitivamente a meno, possiamo smettere di pagare il canone seguendo queste istruzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *