Pneumatici invernali: entro un mese vanno cambiate
17 aprile 2014
Telecom Italia: offerta e tariffe Mobile di Telecom Italia
21 maggio 2014

Investimento in azioni: proteggere i risparmi ed il proprio futuro

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Investimento in azioni: proteggere i risparmi ed il proprio futuro

Ho trovato di recente un’importante tabella, di fonte BlackRock/Morningstar, che analizza i risultati degli strumenti d’investimento tra il 1926 ed oggi.

Ne risulta che il peggior “investimento” possibile è quello monetario (Bot/conti deposito etc): tolte le tasse e l’inflazione ci si rimette quasi l’1% all’anno.

Ho messo tra virgolette la parola «investimento» perché non si tratta affatto di questo, ma di strumenti per gestire i propri soldi temporaneamente.

Seguono le obbligazioni: sempre al netto di tasse ed inflazione si prende solo lo 0.6% netto.

Poi arrivano le azioni: hanno guadagnato, nello stesso periodo, il 4,5% medio e netto all’anno.

Usando i Bot, praticamente i soldi si dimezzano strada facendo (100 mila euro investiti al -0,8% diventano dopo 86 anni 50.119);

usando le obbligazioni i soldi crescono, ma lentamente (100 mila euro investiti allo 0,6% diventano, dopo 86 anni, 167.273).

Usando le azioni, invece, i soldi crescono davvero molto (100 mila euro investiti al 4,5% diventano dopo 86 anni 4.405.558).

Naturalmente non è detto che quel che è successo nel passato si ripeta esattamente.

Importante è che teniate a mente questo: investire bene significa proteggere il proprio risparmio e il proprio tenore di vita futuro.

Le azioni ci riescono meglio di qualsiasi altro strumento d’investimento e non è vero che siano le più rischiose, se scelte e gestite con criterio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *