Banche: scoperti ed extrafido, tetto alle commissioni

Stop tariffa elettrica bioraria: le alternative
14 luglio 2012
Nuove tariffe per chiamare, navigare in Internet e inviare SMS
29 luglio 2012

Banche: scoperti ed extrafido, tetto alle commissioni

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Banche: scoperti ed extrafido, tetto alle commissioni

Un tetto alle commissioni bancarie per chi va in rosso oppure per chi chiede una linea di fido sul proprio conto corrente. 
Dal primo luglio è in vigore il nuovo decreto “in tema di remunerazione onnicomprensiva degli affidamenti e degli sconfinamenti nei contratti di conto corrente e di apertura di credito”.

Nello specifico, la nuova disciplina prevede che, oltre al tasso debitore che grava sulle somme effettivamente utilizzate, un limite per le commissioni sugli affidamenti (una sola onnicomprensiva pari massimo allo 0,50% trimestrale per la messa a disposizione dei fondi) e uno per gli sconfinamenti (scoperti di conto e utilizzi extrafido).

Su questi ultimi potrà gravare “una commissione Scoperti ed extrafido, tetto alle commissioni di istruttoria veloce, espressa in maniera fissa e commisurata ai costi”. Di fatto sostituisce la famigerata commissione sul massimo scoperto che, abolita per legge, veniva comunque applicata dalle ban che sotto mentite spo glie. Ora si cambia.

La nuova commissione sarà pari a zero per le famiglie che vano in rosso fino a 500 euro, per non più di sette giorni consecutivi e al massimo una volta a trimestre. Negli altri casi invece deve essere fissa e commisurata ai costi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *