Euribor: costo del denaro per le banche

Nuove tariffe per chiamare, navigare in Internet e inviare SMS
29 luglio 2012
Libor: indice su cui poggiano mutui, prestiti e carte di credito
12 agosto 2012

Euribor: costo del denaro per le banche

Voto
Ti è stato utile?
[Media: 0]

Euribor: costo del denaro per le banche

Come è calcolato l’Euribor?

EURIBOR: UN TASSO CHE ESPRIME IL COSTO DEL DENARO PER LE BANCHE

Come il Libor per la Gran Bretagna, l’Euribor (European Interbank Offered Rate) è il tasso interbancario espresso dalle banche che operano nell’Unione europea, vale a dire quanto costa loro prestarsi denaro.

Questo indice è anche il parametro al quale sono agganciati i mutui a tasso variabile, i prestiti e i prodotti finanziari derivati (basati sui tassi).

Viene calcolato ogni giorno dalla Federazione delle banche europee (Ebf, European Banking Federation) sulla base dei dati trasmessi da oltre 50 banche, quasi tutte europee (tra le quali le italiane UniCredit, Intesa Sanpaolo, Montepaschi e Ubi Banca) e in minima parte extraeuropee.

Dal computo è sottratto il 15% dei valori estremi, più alti e più bassi, comunicati dalle banche.

Il tasso viene calcolato per diverse scadenze (Euribor a 3 mesi è per esempio quello più usato per i mutui ipotecari), fino a 12 mesi. L’Euribor è nato con l’euro, la sua prima quotazione è del 30 dicembre 1998 con validità 4 gennaio 1999.

Fino a tutto il 1998 il tasso interbancario italiano era il Ribor (Rome Interbank Offered Rate), ed era determinato dai maggiori istituti di credito italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *